Indice
Home
iPad Pro 2021 con Apple M1: recensione definitiva

iPad Pro 2021 con Apple M1: recensione definitiva

E' una bomba ad orologeria
iPad Pro 2021 con Apple M1: recensione definitiva
L'articolo è stato scritto sulle note di questi brani. Metti play e buona lettura.

In breve:

Approfondiamo:

Il 2021 da un punto di vista tecnologico, e da amante dei prodotti Apple, è stato un anno assolutamente fantastico.

Abbiamo assistito alla nascita dei chip Apple M1, portati prima sui Macbook Air e Pro 13" e poi, nelle varianti M1 Pro e M1 Max nei modelli di fascia alta da 14" e 16".

Ma a giugno 2021, totalmente a sorpresa, Apple ha presentato i nuovi iPad Pro da 11" e 12.9" con il chip M1!

Follia.

Diamo un'occhiata a tutti i vantaggi e gli svantaggi di questa piccola rivoluzione hardware in questa recensione completa di iPad Pro 2021.

iPad Pro 2021: caratteristiche tecniche

Odio fare la lista della spesa delle specifiche ma, anche se breve, va fatta.

Le caratteristiche principali dell'iPad Pro 2021 con chip M1 sono:

  • display Liquid Retina XDR da 11" o 12.9"
  • Chip Apple M1
  • 128GB, 256GB, 512GB, 1TB e 2TB di storage
  • fotocamere posteriori Wide da 12MP, Ultra Wide da 10Mp e scanner LiDAR
  • nuova fotocamera frontale Ultra Wide da 12MP con funzione Center Stage
  • Face ID con sistema TrueDepth
  • Sistema audio a quattro altoparlanti
  • Porta Thunderbolt USB-C
  • Connessione 5G e WiFi 6

Come puoi vedere dalla lista qui sopra, i cambiamenti rispetto al modello 2020 non sono pazzeschi e sono riassumibili in tre righe:

  • Nuovo processore Apple M1
  • Center Stage per la fotocamera frontale
  • Display XDR per i modelli da 12.9"

Il cambiamento più importante, lato prettamente hardware, risiede ovviamente nell'adozione in questa generazione di iPad Pro del chip M1 che, a inizio presentazione nel 2020, pensavamo fosse stato pensato esclusivamente per i Macbook.

Apple M1, potenza da Macbook a portata di tablet

Il chip M1 è un SoC che monta una CPU a 8-core, che insieme lavorano in modalità multi-thread per mantenere le prestazioni costanti e allo stesso tempo ridurre il consumo di energia.

Gli 8 core sono divisi in:

  • 4 performance core che ti permettono di operare alla massima velocità in tutte le attività impegnative
  • 4 efficiency core che eseguono le attività quotidiane più basilari come la navigazione in Internet, consentendo un consumo energetico molto ridotto e prolungando la durata della batteria (che raggiunge facilmente le 12 ore di navigazione, follia).

Ovviamente, anche la GPU, monta ben 8-core, arrivando a una potenza pari a 2.6 TFLOPS, al pari o superiore di una Nvidia GTX 1050TI per laptop windows.

Il tutto inscatolato nel piccolo iPad Pro 2021 che, con questa potenza, può essere realmente sfruttato a livello professionale... o potrebbe, se ci fossero le App Pro, ma questa è un'altra storia.

Continuiamo.

Finalmente tagli di memoria RAM interessanti

I vantaggi del chip M1 non si limitano alla mera forza bruta ma, ovviamente, portano con se altre caratteristiche importanti.

L'aggiornamento, a mio avviso, più interessante è quella della RAM.

Per la prima volta, dopo anni di attese e richieste, l'iPad non monta più dei miseri 3GB di RAM ma:

  • 8GB di RAM sui modelli da 128GB, 256GB e 512GB
  • 16GB di RAM sui modelli da 1TB e 2TB

Questa cosa, da un punto di vista professionale, è fantastica.

Finalmente le applicazioni hanno abbastanza memoria da supportare carichi di lavoro realmente pesanti. I "vecchi chip" A12 e A12Z, seppur molto potenti, erano decisamente limitati da tagli di memoria inconsistenti per workflow professionali.

Ad oggi invece, con un taglio di memoria RAM iniziale pari a 8GB, si aprono finalmente le porte per lo sviluppo di app complete e che possano realmente essere sfruttate per un utilizzo più complesso, da Macbook.


Finalmente Display XDR Miniled

Se parliamo di display, non possiamo che gioire e apprezzare i nuovi pannelli di iPad Pro 2021 che, con grande sorpresa, monta rispettivamente:

  • un display XDR per il modello da 12.9"
  • un display LCD per l'11"

Entrambi includono True Tone, ProMotion a 120hz e gamma cromatica P3.

Nell'uso quotidiano, tra i due display, non cambia assolutamente nulla; la differenza è percettibile solo agli occhi di esperti a cui, la versione con XDR, è dedicata.

Il display XDR porta con se la tecnologia mini-LED, 10.000 di questi ultimi sono raggruppati permettendo di regolare con precisione la luminosità delle immagini, spegnendo letteralmente le porzioni di schermo nero, riuscendo a raggiungere livelli di contrasto tra i colori pazzeschi.

Insomma, una goduria per gli occhi. Specialmente per i professionisti del foto ritocco, o del video editing, che necessitano di schermi con una fedeltà dei colori e luminosità importanti.

Fotocamere e Center Stage

L'iPad Pro 2021, a livello di fotocamere posteriori, monta:

  • Un grandangolo da 12MP
  • Un ultra grandangolo da 10MP
  • Sensore Lidar, utile per analisi degli ambienti ed esperienze in Realtà Aumentata

La vera novità, però, risiede nella fotocamera frontale.

Infatti l'iPad Pro M1, a differenza dei modelli precedenti, monta un nuovo ultra-grandangolo da 12MP che porta con sè una nuova chicca: il Center Stage.

Questa aggiunta, grazie al nuovo ultra‑grandangolo e al machine learning, permette di attivare una funzione di inquadratura automatica che, durante le videochiamate, è in grado di spostare autonomamente l’inquadratura per non perderti mai di vista, ridimensionando l’immagine man mano che altre persone si uniscono o vanno via durante la call.

Una figata assurda per studenti e professionisti alle prese con dad e smart-working.

Audio e connessioni

Per quanto riguarda tutto il resto, nulla di nuovo:

  • 4 speaker audio
  • porta thunderbolt usb-c
  • connessione 5G e Wifi6

Un gioiellino di design, invariato ma perfetto

Tutto si può dire dell'iPad Pro tranne che il suo sia un brutto design, difatti lo stanno copiando praticamente tutti (Huawei coff coff, Samsung coff coff, Lenovo coff coff).

Quindi non vi dirò nulla, facciamo parlare le immagini per una volta.

iPad Pro per studiare e lavorare

Ma insomma, dopo tutto sto pippone di specifiche noiose, a che serve realmente sto iPad Pro con M1?

E' buono per studiare? E per lavorare?

Approfondiamo.

La modularità dell'iPad Pro è la sua caratteristica principale. È un tablet che può essere utilizzato per giocare, guardare film e programmi televisivi e, se necessario, trasformarsi in un computer portatile attaccando la tastiera magneticamente. Davvero fantastico.

La presenza della penna nell'iPad Pro, tuttavia, è ciò che trasforma l'esperienza utente in modo più significativo.

La Apple Pencil apre le porte a tutto ciò che, con un normale laptop, non si può fare:

  • firmare documenti, con Adobe Fill & Sign si firma letteralmente in 3 secondi netti
  • prendere appunti a mano, Notability docet
  • disegnare illustrazioni, con Procreate si posso ottenere risultati assurdi con una qualità elevatissima
  • modellare in 3D, NomadSculpt e Sharpr 3D sono delle alternative validissime alle app desktop e permettono di raggiungere risultati pazzeschi con una UX (user-experience) studiata al massimo per la Apple Pencil
  • editare foto, la penna è perfetta per il fotoritocco e la rimozione precisa di macchie su Adobe Lightroom

Ed inoltre, grazie alla nuova funzione Center Stage, iPad Pro diventa l'alleato perfetto durante lezioni e videochiamate, mantenendovi sempre al centro dell'inquadratura, con tutte le app come FaceTime, Google Meet, Microsoft Teams e Zoom.

Ovviamente non è tutt'oro quel luccica, difatti in nessuno degli esempi precedenti è presente la parola "professionale".

Ovviamente, non è tutt'oro quel luccica; infatti, le parole "professionale" o "esperto" non sono mai menzionate in nessuno degli esempi precedenti.

Capiamo perchè.

iPadOS: il tallone d'Achille di iPad Pro

Nonostante iPad Pro monti il famigerato chip Apple M1, c'è una particolarità da non sottovalutare: il sistema operativo.

Sfortunatamente, l'iPad Pro utilizza l'acerbo iPadOS, che si distingue per le sue limitazioni software che fanno sentire quel "Pro" eccessivo e quasi ingiustificato:

  • il multitasking è pessimo
  • la gestione dei file è terribile
  • non si può estendere lo schermo tramite HDMI in monitor esterno ma, bensì, si può solo duplicare senza adattamento delle proporzioni
  • le App sfruttano pochi GB di RAM nonostante se ne possano configurare fino a 16GB
  • ultimo ma non per importanza, non ci sono applicazioni professionali.

Il più grande svantaggio di iPad OS e dell'iPad Pro, che fa scemare tutto l'entusiasmo, è che non ci sono applicazioni veramente PRO.

Ammettiamolo, ci sono Photoshop, Illustrator, Lightroom, Luma Fusion, Acrobat e Nomad Sculpt - tutte versioni "lite" che si scontrano violentemente con le restrizioni elencate sopra in iPad OS. La versione iPad di Photoshop è poco più di un'ombra della sua controparte desktop.

E il tanto sbandierato Luma Fusion non è altro che un'app di editing video limitata, neanche lontanamente paragonabile a Premiere Pro o Final Cut.

E lo sviluppo web? VS Code ha la sua versione web ma è limitatissima. Per non parlare del mancato supporto dei browser a builder come Wordpress, Shopify o Webflow, sono terribili da utilizzare su iPad perchè, aprite bene le orecchie, quello di iPadOS non è un vero cursore ma una simulazione di gesture touch.

Quando cliccate, con il mouse, in realtà state simulando un tap touch.

Quando scrollate una pagina con la rotella del mouse, in realtà state simulando uno scroll con le dita.

E tutto ciò rende incompatibili tutte quelle applicazioni Web non ottimizzate per schermi touch, quindi quasi tutte.

Insomma, con la consapevolezza delle reali potenzialità di un prodotto come iPad Pro con M1, tutto ciò è davvero frustrante e avvilente per chi, come me, cercava e cerca tuttora un compromesso tra laptop e tablet.

Vale la pena acquistare iPad Pro con chip M1 nel 2022?

Ammetto che il paragrafo precedente non è stato proprio piacevole da scrivere, e forse neanche da leggere, in una "recensione definitiva".

Ma certe cose, a fronte di una spesa importante come quella di iPad Pro, vanno dette.

Quindi lo lo consiglio? Vale la pena acquistare iPad Pro 2021 nel 2022?

Si, ma vediamo in che casi e perchè.

Per studiare

Se siete studenti, lo consiglio assolutamente.

E' comodissimo per svolgere al meglio tutti i task tipici dello studio liceale ed universitario:

  • potrete dire addio a libri e quaderni, leggere e prendere appunti su iPad è un piacere
  • potrete seguire tranquillamente le lezioni online, ci sono tutte le app come  Meet e Teams
  • per intrattenimento e navigazione web non ci sono paragoni, Netflix va da dio 😉

Per lavorare

Se invece, come me, siete dei professionisti allora le cose cambiano leggermente.

Parliamoci chiaro, questo iPad Pro è una bomba. Davvero.

Ma presenta tutte le limitazioni software elencate precedentemente che lo relegano ad un perfetto dispositivo complementare ad un Macbook, non primario insomma.

Se siete illustratori, non c'è niente di meglio dell'iPad Pro con Apple Pencil.

Per blogger, content creator e scrittori vari stessa cosa, una bomba.

Ma per tutto il resto, consideratelo come qualcosa in più rispetto al Macbook, non un sostituto.

iPadOS 16 sta arrivando

Un piccolo motivo, tanto semplice quanto importante, è la presentazione di iPad OS 16 a Giugno 2022.

Come ho scritto anche in questo articolo, tra i rumor sul nuovo sistema operativo per iPad c'è il porting di app professionali come Final Cut e Logic Pro sugli iPad Pro con chip M1.

Quindi si, in ottica di futuri aggiornamenti software, iPad Pro M1 è il miglior investimento in quanto gioverà dei miglioramenti dell'OS previsti per i nuovi SoC di Cupertino.

Conclusioni

Insomma, l'iPad Pro con chip Apple M1 è un dispositivo potente che offre il meglio dei due mondi per le persone che stanno cercando un tablet che possa anche permettersi il lusso di comportarsi come un computer portatile.

Le sue decisamente ottime specifiche tecniche lo rendono perfetto per studenti e professionisti che non hanno bisogno di tutte le campane e i fischietti di un computer e sono felici di lavorare entro i limiti di iPadOS.

Ma Apple sta lavorando duramente per migliorare l'OS dei tablet e mi aspetto cose ancora migliori dagli iPad del 2022.

Fonti:

La maggior parte delle cose che scrivo è farina del mio sacco ma, talvolta, c'è bisogno di approfondire informazioni tecniche e news.

Prodotti citati nell'articolo

No items found.
Tablet
Apple
iPad Pro 11" M1

iPad Pro 11" M1

899
di listino, vedi su Amazon ;)
4.8
N/D
Scopri di più
Acquista ora
Non disponibile
consigliato
super!

2021-apple-ipad-pro-11-wi-fi-128gb

N.B. Tutti i link di acquisto dei prodotti sono in affiliazione con Amazon, i prezzi visualizzati arrivano dal listino sul sito dei produttori ed il reale prezzo di vendita è visualizzabile su Amazon dopo l'apertura del link.
Tutti gli articoli